Bevilacqua - Montagnana 2014 - Associazione - I PELLEGRINI - Verona

Vai ai contenuti

Menu principale:

Bevilacqua - Montagnana 2014


DOMENICA 25 MAGGIO 2014

… PASSEGGIANDO TRA ANTICHI MANIERI E CITTA’ MURATE,
PERCORRENDO ANTICHE AUTOSTRADE DI UN TEMPO PASSATO PER
MERCANTI, CONDOTTIERI, VIANDANTI, PELLEGRINI E BRIGANTI!




BEVILACQUA




La nostra giornata inizia con la visita alla Cappella presso il castello di Bevilacqua, dove riposano le spoglie della Contessa Felicita e del marito Giuseppe La Masa, Generale garibaldino. Qui sono esposte le litografie donate all’Associazione “I Pellegrini” dal pittore siciliano Aldo Sessa, dopo l’incontro sulla via dei Mille, in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia.



Dopo questa introduzione, l’amico Gianni Sinigaglia ci accompagna al Castello per illustrarci la storia e le vicende che ne hanno segnato nei secoli la possente struttura.











Si inizia, poi, il cammino …





… alla volta di …



SAN SALVARO




L’ex Monastero di San Salvaro – intitolato al Santo Salvatore, ossia Il Redentore, Il Cristo – si trova in un ambiente suggestivo e in una zona della Bassa Padovana, al confine con il Veronese, interessata nel corso dei secoli da guerre, commerci, migrazioni.

Qui è ubicato il Museo delle Antiche Vie della Bassa Padovana, centro di documentazione storica che ripercorre l’evoluzione del territorio, la nascita degli antichi tracciati stradali della zona e la vita di strada di un tempo.





Si ascoltano le informazioni del parroco Don Adriano sulla storia della chiesa e si assiste alla celebrazione della Santa Messa.

Dopo la visita al Museo, guidata dall’ “appassionato” sig. Roberto, ci viene offerto un piacevolissimo spuntino a base di pane, salame di suino e “musso” e buon vino!

Ben rifocillati, si riparte alla volta di

MONTAGNANA





Nella bella città murata si celebra la “Festa del prosciutto crudo d.o.p. di Montagnana”… una delizia per il palato, le cui peculiarità ci vengono descritte sapientemente da Gianni e da Agostino, dopo averlo gustato durante il pranzo preparato per noi presso il “Villaggio della Gioventù”



Poi … la visita del Duomo, un vero scrigno d’arte …









Usciamo dalla città per incamminarci sulla via del ritorno …



… verso la campagna …





… su un sentiero erboso lungo l’argine …





… che ci riporta al castello di Bevilacqua da dove eravamo partiti..



Un sincero GRAZIE a quanti hanno collaborato alla buona riuscita della giornata ed a Roberto per il bel percorso che ha scelto e tracciato per noi!

Patrizia

 
Torna ai contenuti | Torna al menu