prossime uscite - Associazione - I PELLEGRINI - Verona

Vai ai contenuti

prossime uscite

iniziative


SI RICORDA
CHE PER OGNI USCITA DI PIU' GIORNI E' NECESSARIA L'ISCRIZIONE CON LARGO ANTICIPO per la necessaria  prenotazione dei trasporti e dei pernottamenti.
E', inoltre, OBBLIGATORIA L'ISCRIZIONE ALL'ASSOCIAZIONE o al CTG

GRAZIE PER LA COLLABORAZIONE!


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°




 
 
venerdì 6 a sabato 14 settembre
 Trekking in Puglia
 
 
Salento......terra del sole, del mare e del vento
 
 
Descrizione:
 
 
E' un itinerario naturalistico-culturale che ci permetterà di conoscere il Salento, terra del sole, del mare e del vento, con le sue alte scogliere che regalano panorami emozionanti ed il
 
paesaggio agrario delle masserie e degli ulivi monumentali, un insieme di elementi che ci
 
faranno vivere un'esperienza unica.
 
Cammineremo in ambienti naturali inconsueti ed altri dove natura, storia e monumenti si con-
 
centrano in pochi chilometri; la maggior parte di questi luoghi sono localizzati fuori dai cano-
 
nici itinerari turistici, in ambienti insoliti e per lo più raggiungibili solo a piedi.
 
L'itinerario proposto ci porta nel cuore del Parco Naturale Regionale “Costa di Otranto – San-
 
ta Maria di Leuca e Bosco di Tricase”. Quest'area racchiude un patrimonio architettonico, culturale e ambientale di grandissimo pregio: la sua struttura geologica regala oltre a pae-
 
saggi mozzafiato, caratterizzati dalla presenza di falesie e prati, sorprendenti testimonianze
 
di un passato che si perde nella preistoria.
 
Il percorso presenta caratteristiche differenti: si snoda per alcuni tratti a strapiombo su un
 
mare azzurrissimo, costeggia i tipici sentieri delimitati dai muretti a secco, le “vie del sale”,
 
i suggestivi canaloni trasversali alla linea di costa di costa ed in alcuni punti vecchi tratturi
 
di campagna.
 
 
L'ultimo giorno, prima del rientro a Verona, visiteremo due luoghi imperdibili:
 
CASTEL DEL MONTE E TRANI.
 
 
Mese settembre:  da venerdì 6 a sabato 14 (9 giorni)
 
 
Soggiorno:    (Hotel e B&B) 3 notti a Lecce – 3 notti a Otranto -  2 notti a Gallipoli
 
 
 
P R O G R A M M A
 
 
6/09/2019    (1° giorno – venerdì) :  arrivo in Puglia
 
 
Arrivo in serata a LECCE: incontro con la guida e trasferimento in Hotel per cena e pernottamento.
 
 
7/09/2019    (2° giorno – sabato) : LECCE CAPITALE BAROCCA DEL SALENTO
 
 
Prima colazione – visita del centro storico di Lecce, tra le chiese barocche, il Duomo, gli anfiteatri di origine romana, il castello di Carlo V, le botteghe artigiane di cartapesta e i palazzi baronali.  Pranzo libero.
 
Tempo a disposizione e possibilità di assistere alla Santa Messa.
 
Cena e pernottamento in hotel.
 
 
 
 
8/09/2019   (3° giorno – domenica) : TREKKING ALIMINI.    Da Torre dell'Orso ad Otranto
 
 
Prima colazione e trasferimento a Torre Sant'Andrea (45'). Escursione a piedi lungo il li-
 
torale. All'inizio del nostro percorso si potranno ammirare i faraglioni situati sul versante nord del villaggio di Torre Sant'Andrea. Noteremo cavità, grotte, piccole insenature.
 
Cammineremo fino alla pineta di Frassanito che arriva all'oasi protetta dei Laghi Alimini.
 
Dopo la sosta pranzo toccheremo Alimini grande e continueremo il nostro percorso attraverso la Baia dei Turchi fino a giungere alla grotta marina della monaca, per poi concludere nel centro storico di Otranto.
 
Sistemazione in B&B. Cena e pernottamento ad Otranto.
 
 
Località di partenza: Torre Sant'Andrea
 
Località di arrivo: Otranto
 
Dislivello irrilevante  -  tempo di percorrenza:  7 ore
 
 
 
9/09/2019   (4° giorno – lunedì) : Giurdignano:  IL GIARDINO MEGALITICO
 
 
Prima colazione e trasferimento (15') a Giurdignano alla scoperta del cosiddetto Giardino Megalitico. Presenti in Spagna, Francia ed Inghilterra e assenti in Italia tranne che in Puglia, i monumenti megalitici sono più numerosi nella provincia di Lecce e all'interno di questa il maggior numero si trova nel territorio di Giurdignano. Si camminerà nella meravigliosa campagna tra Giurdignano e Giuggianello, tra uliveti secolari, dove sono conservati 7 dolmen e 14 menhir che fanno di questo paese di neanche duemila abitanti la capitale italiana del fenomemo megalitico. Sempre a Giurdi-
 
gnano a fine trekking faremo la visita di un antico frantoio ipogeo e della cripta bizantina di San Salvatore. Rientro ad Otranto. Cena e pernottamento.
 
 
Località di partenza: Giurdignano (percorso ad anello)
 
Località di arrivo: Giurdignano
 
Lunghezza del percorso: 14 Km  -  tempo di percorrenza: 6 ore
 
 
 
10/09/2019  (5° giorno – martedi):  OTRANTO PORTA D'ORIENTE
 
 
Dopo la colazione partenza a piedi direttamente dal B&B. Attraverseremo il centro storico di Otranto e ci dirigeremo a Torre del Serpe, per poi giungere in un ambiente spettacolare ed unico: un laghetto all'interno di una vecchia cava di bauxite. Un luogo magico e suggestivo; tutto intorno il lago, la terra colorata dalla presenza dominante del
 
minerale, appare di un colore rosso intenso e mette ancora di più in risalto il verde brillante delle acque stagnanti, nonché il colore intenso della vegetazione circostante.
 
A questo punto ci dirigeremo alla volta del Faro Palascia, il punto più orientale d'Italia.
 
Dopo la pausa pranzo continueremo il nostro trekking costiero fino a Torre Sant'Emiliano per poi arrivare alla baia di Enea, la baia di Porto Badisco che custodisce
 
uno dei più importanti tesori della storia salentina: la Grotta dei Cervi.
 
Dopo la sosta per un bagno rigenerante, nelle splendide acque della baia, transfert di ritorno ad Otranto (15'). Nel pomeriggio visita del centro storico di Otranto e della magnifica cattedrale che contiene il mosaico “L'albero della vita”.
 
Cena e pernottamento a Otranto.
 
 
Località di partenza: Otranto
 
Località di arrivo: Porto Badisco -  Lunghezza del percorso: 14 Km  -  tempo di percorrenza: 7 ore
 
11/09/2019  (6° giorno – mercoledì): LE VIE DEL SALE E LE GROTTE CIPOLLIANE
 
 
Prima colazione e trasferimento in minibus (1 h) all'imbocco del sentiero “Vie del sale” antichi tratturi utilizzati per risalire dalla costa dove, fin da epoche antiche, i corsanesi erano dediti alla produzione ed al contrabbando del sale. Proseguiremo verso Marina di
 
Novaglie per la pausa bagno e pranzo. Continueremo il nostro trekking verso le maestose Grotte delle Cipolliane, fino ad arrivare alla località “Ciolo”, che con le sue pareti strapiombanti è il regno dei climbers salentini e non solo... Dal “Ciolo” trasferimento in minibus (10') a Santa Maria di Leuca, de Finibus Terrae, l'incontro dei due mari, e antica meta dei pellegrini che si imbarcavano per la Terra Santa.
 
Successivamente transfer (45') a Gallipoli.
 
Sistemazione in B&B. Cena e pernottamento a Gallipoli.
 
 
Località di partenza: Marina di Corsano
 
Località di arrivo: Ponte Ciolo
 
Lunghezza del percorso: 9 Km  -  tempo di percorrenza: 5 ore
 
 
 
12/09/2019  (7° giorno – giovedì): PARCO NATURALE REGIONALE DI PUNTA PIZZO
 
 
Dopo la colazione e trasferimento in minibus (15') presso la baia di punta della suina.
 
Il trekking odierno ci vedrà attraversare il Parco Naturale Regionale Litorale di Punta Pizzo e isola di Sant'Andrea. Il litorale di Punta Pizzo comprende ambienti peculiari, composti da macchia mediterranea, pseudo-steppe mediterranee ed ambienti umidi e acquitrinosi. Molto ricco il patrimonio vegetale con piante di corbezzolo, erica arborea, ginestra spinosa, mirto, lentisco, asparago spinoso, rosmarino e timo.
 
Salendo poi nel punto più alto del parco si può ammirare la torre borbonica eretta a difesa delle costa salentine e godere della sosta bagno con panorama mozzafiato sulla baia di Gallipoli.
 
Alla fine dell'escursione rientro a Gallipoli e visita del centro storico.
 
Cena e pernottamento a Gallipoli.
 
 
Località di partenza/arrivo: baia di punta della suina (anello)
 
Lunghezza del percorso: 11 Km  -  tempo di percorrenza: 6 ore
 
 
 
13/09/2019  (8° giorno – venerdì): PORTO SELVAGGIO
 
 
Prima colazione e transfer di 20' a Porto Selvaggio. Il Parco Naturale Regionale di Porto Selvaggio è una delle prime aree protette di Puglia ed è situato lungo la costa Jonica.
 
Percorreremo ambienti ricchi di scenari aperti sul mare, tra alte falesie, splendide calette, pinete e rigogliosa macchia mediterranea, senza trascurare le numerose specie di orchidee di rara bellezza e in alcuni casi endemiche della Puglia. E' questo uno dei litorali più puliti d'Italia, il quale ha ripetutamente ricevuto il riconoscimento delle 5 vele
 
per le sue acque cristalline.
 
Porto Selvaggio oltre ad essere un'area di rilevante valore naturalistico e paesaggistico,
 
rappresenta una zona di straordinario interesse archeologico. La baia di Uluzzo, ubicata
 
all'interno del parco custodisce infatti un insediamento preistorico conosciuto a livello europeo (giacimento della grotta del cavallo).
 
Transfer a Lecce passando per Galatina (Basilica Santa Caterina d'Alessandria) (1 h).
 
Sistemazione in Hotel.
 
Tempo libero.
 
Cena e a seguire......pizzica!!!!!    -  Pernottamento a Lecce.
 
 
Località di partenza/arrivo: Torre dell'Alto (anello)
 
Lunghezza del percorso: 10 Km  -  tempo di percorrenza: 6 ore
 
Dislivello trascurabile
 
 
 
14/09/2019  (9° giorno – sabato) : CASTEL DEL MONTE E TRANI – rientro a Verona
 
 
Prima colazione e partenza in bus (privato) per Castel del Monte (visita guidata alla fortezza del XIII sec.  dell'imperatore Federico II) – pranzo libero – proseguimento per Trani (visita guidata centro storico e Cattedrale San Nicola Pellegrino).
 
Trasferimento all'aeroporto di Bari per il rientro a Verona in serata.
 
 
 
Per informazioni e iscrizioni contattare, entro fine febbraio, Paola al n° tel. 3402737823
 
 
 
Referenti: Paola Dalla Longa – Agostino Sartori


Venerdi 13 – Sabato 14 Settembre

Pellegrinaggio Verona – Madonna della Corona

Cari amici pellegrini,
ricorre quest’anno il 20° pellegrinaggio a piedi alla Madonna della Corona,
organizzato dall’opera S.Giovanni Calabria. Si parte dalla casa madre di Verona
a S.Zeno in Monte alle ore 7.00 il giorno 13 settembre.
Questo pellegrinaggio vuole essere un cammino di fede e devozione alla nostra
mamma celeste. Noi pellegrini siamo tutti invitati a partecipare a questo cammino
al Santuario Mariano piu’ ardito d’Italia, ben due papi vi fecero visita, S.Pio X nel 1893
e papa Giovanni Paolo II il 17 aprile 1988.
Ed ora in cammino!
Si parte dopo la celebrazione della SS.Messa, seguendo il sentiero europeo E5,e intorno alle
12.30 circa, lungo il cammino saremmo ospiti nella casa della famiglia Brunelli Giovanni che
con grande generosita’ ci offrira’ un bel pranzetto, un grazie di cuore a questa famiglia per la
loro disponibilita’.
Nel tardo pomeriggio arriveremo a Fosse, e presso l’albergo Ombra ci sara’ la cena e il pernottamento.
Il giorno seguente di buon mattino, colazione veloce e al canto “dell’aurora  tu sorgi piu’ bella”
ci si incammina in direzione di Peri in Valdadige , cammin facendo ci sara’ la sosta per la preghiera e lodi nella chiesa parrocchiale, con piccola catechesi del nostro Don Ivo Pasa.
Si prosegue per Rivalta, Brentino e attraverso il sentiero del pellegrino si sale al santuario.
Arrivo previsto per le ore 10.30 circa.
Ore 11.30 S.Messa celebrata dai sacerdoti dell’opera Don Calabria.
A seguire sontuoso pranzo comunitario autogestito dagli ex allievi che arrivano a Spiazzi con i
propri mezzi.
Costi : cena e pernottamento a Fosse  = €   35,00
Pranzo : offerta libera ( si consiglia almeno € 10,00 che saranno devoluti alle missioni calabriane)
Il rientro a Verona sara’ effettuato con il car pooling con i nostri amici ex allievi che ci daranno
un passaggio.
Buon cammino a tutti e un arrivederci all’anno prossimo !

PRENOTAZIONI:

Bortignon Angelo telefono ore pasti : 045.7513510

N.B. Fino ad esaurimento posti in albergo


Domenica 15  Settembre

ore 14,30  Passeggiata in centro in occasione dei giochi “Tocatì” con gli ospiti del “Piccolo Rifugio” organizza Romeo.



Domenica 29 Settembre 2019
Escursione Le Marocche - Drò e Bosco Caproni -  Massone di Arco (Tn)
 

 

 
Difficoltà: E\N - Percorrenza : 6 ore.   Dislivello: 300 m, 10 km di percorso circa.
 
Attrezzatura: da escursione
 
Partenza in PULLMAN da Verona:
 
ore 7.40 prima raccolta in via Trento, 9 – Pasticceria Miozzi
 
ore 7.55 seconda raccolta piazza Madonna di Campagna (S. Michele Extra – Vr)
 
ORE 9.00 circa arrivo al parcheggio di Dro ed INIZIO ESCURSIONE
 
 
Alle Marocche di Dro: un luogo lunare
 
Le Marocche di Dro sono un'ampia e soleggiata distesa di sassi (mar nel dialetto locale) che si trova nel comune di Dro. Di origine post-glaciale, formatesi circa 200.000 anni fa durante le fasi di ritiro dei ghiacciai, sono precipitate sul fondovalle tre grosse frane composte da detriti rocciosi, modellati successivamente dagli agenti atmosferici.
 
Il sentiero è bellissimo, a tratti desertico: alberi bonsai che crescono su pochi millimetri di terra; la selce rimasta intrappolata che affiora su enormi pietre creando mosaici bellissimi; le pietre modellate dall’ acqua piovana che sembrano sculture. Dopo circa un’ora e mezza di saliscendi, facendo una breve deviazione, ecco la roccia con le impronte dei dinosauri passati di qui milioni di anni fa molto visibili.
 
Ore 12.30 circa Pranzo al sacco .
 
Ore 13.15 circa si completa l’anello di ritorno e successivamente ci si sposta a Massone di Arco per visitare il Bosco Caproni.
 
 
Questo giro a bassa quota nella "busa" di Arco è facile e vario. Nel bosco mediterraneo si incontrano falesie di arrampicata, vecchie cave di pietra, coltivazioni di ulivo, muretti a secco, trincee di guerra.

 
L’escursione ad anello termina alle ore 17.00 circa con il ritorno al pullman e successivo rientro a Verona.
 
Prenotazioni presso Lorella Sala, in orario negozio, al n. 045 562010 entro martedi 24 settembre 2019.
 Costo previsto: 25 euro circa.

Proponenti: Patrizia Ballarotto – Valerio Sartori

Torna ai contenuti